Tradizioni

La fiera d'ottobre

foto Pilone



La fiera che si svolge a Larino nel mese di ottobre,rappresenta un evento molto atteso dalla cittadinanza ,una tradizione che ha più di due secoli e mezzo. Basti pensare che prima dell'Unità d'Italia era una delle più importanti del Regno di Napoli.
L'istituzione della fiera di ottobre risale al 1742.La fiera si effettuava dal 13 al 18 maggio in onore di San Pardo,fu poi spostata alla seconda decade di ottobre e precisamente dal 10 al 19 ottobre sempre sotto la stessa denominazione di Fiera di San Pardo.
Oggi vengono allestiti stand di vario genere nel campo sportivo,nei due corsi principali e da qualche anno si svolge nel Centro Storico una suggestiva mostra degli antichi mestieri.



Larino Città dell'Olio

Nella ragione Molise,la coltivazione e la produzione dell' olio vergine d'oliva appartengono al suo patrimonio storico. Il Paesaggio larinese infatti è caratterizzato in gran parte da oliveti che circondano la strutture architettoniche.
La raccolta avviene sopratutto per la produzione dell'olio, il quale è pregiatissimo; proprio per questo motivo Larino è soprannominato "Città dell'olio".

Tradizioni-eventi religiosi


La Festa dei Santi Martiri Larinesi


Il 3 maggio la processione si reca al cimitero dove è posta la statua di San Primiano,che viene portata al centro storico,nella Cattedrale dove resterà fino al 15 maggio,quando il Santo verrà riportato nella sua dimora. Durante la processione accompagnata da qualche coppia di vacche,alcuni bambini indossano una tunica simile a San Primiano,altri invece sfilano con il corteo della processione portando dei palii;ovvero stendardi dove è posizionata un'immagine del Santo Martire.

Alcuni scatti della Processione di San Primiano ..
15 maggio 2009


San Giuseppe

Il 19 marzo si onora San Giuseppe attraverso un altare in cui viene esposto un quadro raffigurante il Santo e allestite tavolate a base di cibi poveri,dalle famiglie larinesi devote. Il piatto tipico è la pasta con la mollica,condita con 13 ingredienti base. Il dolce che viene preparato solo in questa occasione è la zeppola;pasta fritta guarnita con crema e amarena.


I fuochi della Madonna


L'ultimo sabato e domenica di aprile è dedicato alla Madonna;si accendono suggestivi falò nel borgo medievale del Centro storico e nella parte nuova della Città,accompagnati da banchetti e musica popolare.


Sant'Antonio

In onore di Sant’Antonio vengono celebrate 13 novelle prima del 13 giugno. Una sessantina di anni fa era solito vestire le giovani ragazze con abiti da sposa bianchi per accompagnare il Santo nel corso della Processione;queste inoltre portavano in suo onore delle ceste cariche di fiori.